“Dicitencello vuje”, la dichiarazione d’amore più struggente del Novecento

Tra le tante canzoni classiche napoletane sbocciate ai tavolini dello storico Gran Caffè Gambrinus, anche "Dicitencello vuje" merita una menzione. Il brano è nato dal talento di due amici, Rodolfo Falvo e Enzo Fusco, e dagli accadimenti che avvenivano nelle loro vite, chiacchierando del più...

Prima della canzone classica napoletana: le villanelle

La canzone classica napoletana, come abbiamo visto, nasce ufficialmente nel 1839 con "Te voglio bene assaje"; ma il popolo napoletano è sempre stato particolarmente canterino e musicale. Sorge spontaneo, quindi, chiedersi cosa si canticchiasse nei secoli precedenti alla nascita di questo genere che ha, poi,...

La canzone classica napoletana: quasi due secoli di storia

Sulle origini della canzone classica napoletana sono ancora tante le idee che circolano tra esperti e studiosi: c'è chi sostiene che si possano collocare in un tempo antichissimo, tra il Cinquecento ed il Seicento, e chi, invece, preferisce attenersi alla struttura melodica specifica di...

“Palomma ‘e notte”: le teorie sulla sua storia

Tiene mente 'sta palomma, comme gira, comm'avota, comme torna n'ata vota sta ceròggena a tentá! Palummè' chist'è nu lume, nun è rosa o giesummino... e tu, a forza, ccá vicino te vuó' mettere a vulá! Quando questi versi sono apparsi sui gradini di Piazza Fuga, nel cuore del quartiere Vomero della città...

‘A vucchella: la storia di un classico napoletano

Cosa succede quando due menti geniali e traboccanti di idee si mettono al lavoro su un progetto comune? La risposta è contenuta nei pochi versi di una melodia che ha fatto la storia della canzone napoletana: 'A vucchella. https://www.youtube.com/watch?v=yckqgVLtoiM Si’ comm’a nu sciurillo… tu tiene na vucchella, nu poco...

Seguimi sui social

516FansMi piace
980FollowerSegui
3,270IscrittiIscriviti

Articoli recenti