Distanti ma vicini: Olga De Maio e Luca Lupoli ringraziano gli eroi della pandemia

La sanità campana si sta distinguendo a livello non solo regionale e nazionale, ma anche mondiale, per esperienza, tecnica e performance.

In particolare, l’ospedale Cotugno di Napoli è stato preso a modello per le modalità di operazione e logistica che lo hanno reso l’unico al mondo a vantare il primato degli zero contagi tra il personale sanitario e gli addetti ai lavori: Sky News UK gli ha anche dedicato un lungo e bellissimo servizio.

Per questo, l’associazione culturale “Noi per Napoli” ha deciso di omaggiare quelli che, a tutti gli effetti, sono i veri eroi di questa pandemia: i medici, gli infermieri e tutto il personale sanitario che, come veri soldati, sono scesi “in trincea” per combattere questo nemico a suon di farmaci, ventilatori polmonari e infinito olio di gomito.

Un augurio di buon auspicio

Dopo il lancio dell’hashtag #IoRestoAcasa, il duo lirico pop De Maio – Lupoli, infatti, ha aderito anche alla campagna #IoCantoAcasa (#conlamusicanelcuore), proponendo sul proprio canale YouTube ufficiale una serie di contenuti volti ad intrattenere il pubblico attraverso una ricca proposta artistica.

In particolare, la dedica del “Nessun dorma” (tratto dalla “Turandot” di Giacomo Puccini) intende ringraziare, soprattutto attraverso il classico passaggio del “Vincerò“, tutto il personale sanitario dell’ospedale Cotugno, come augurio che questo Covid-19 possa presto essere sconfitto e “vinto”, appunto, dal suo instancabile ed ammirevole lavoro. Un messaggio di speranza che si fa inno alla vita per tutti quegli esseri umani che si stanno sacrificando in nome di un bene superiore: quello di salvare le vite di altri esseri umani.

Raccolta fondi

Il ringraziamento diventa anche occasione di sensibilizzazione: l’associazione “Noi per Napoli”, infatti, invita tutti alla partecipazione e all’aiuto collettivo a distanza per operare insieme nella direzione della sconfitta di questa pandemia.

Come? Attraverso il rispetto delle regole imposte dalla quarantena, per bloccare la diffusione del contagio, e la solidarietà: a questo proposito, vi segnaliamo che è stata attivata una campagna di raccolta fondi promossa dagli Ospedali Cotugno e Pascale per la ricerca e la sperimentazione del vaccino contro il Covid-19!

 

Insomma, ognuno di noi può fare la sua parte ed offrire il proprio contributo.

Un modo per condividere la stessa missione, pur restando distanti.