La musica nei locali per creare atmosfera

La musica nei locali è diventata nel tempo un elemento a cui non si può rinunciare. Per creare la giusta atmosfera all’interno del proprio ristorante o del proprio bar è necessario affidarsi ad un sottofondo musicale in grado di attirare l’attenzione dei clienti.

Non è un caso che la musica accompagni da sempre gli spot pubblicitari, ma è semplicemente la prova evidente di quanto questo elemento sia fondamentale anche nel campo del marketing. D’altronde un suono soave, una canzone che fa tornare in mente un particolare ricordo, o semplicemente una melodia divertente ed accattivante, tocca le emozioni delle persone come pochi altri fattori riescono a farlo.

Ma come creare la giusta atmosfera nel proprio locale? Quali strumenti utilizzare e con quali modalità? Scopriamolo insieme.

Perché la musica è importante per un locale

Alcuni studi scientifici condotti da esperti di psicologia sociale hanno tentato di chiarire il nesso che intercorre tra musica e scelte di acquisto. Più in generale è stato dimostrata la correlazione tra le melodie e le emozioni dei consumatori. I ricercatori North e Hargreaves hanno studiato ad esempio l’impatto della musica in una caffetteria, rilevando che l’interesse della clientela verso un locale era collegato alla musica trasmessa.

Lasciar fare alla radio o programmare una playlist?

Le radio rappresentano uno strumento ottimo per ascoltare buona musica o, più in generale, per intrattenere la propria clientela. Nelle varie stazioni ci sono infatti programmi divertenti che si alternano con le canzoni più popolari del momento o con i grandi classici della storia della musica.

Tuttavia, c’è chi preferisce invece sfruttare le proprie doti creative per creare una playlist personalizzata dei pezzi, una scelta comporta una serie di vantaggi. Consente infatti di adattare al 100% la musica all’atmosfera del locale, possibilità che non è concessa nel caso della radio, dove invece è necessario adeguarsi al palinsesto musicale. Inoltre, una colonna sonora personalizzata è un ottimo metodo per risultare davvero unici, per creare un’identità indistinguibile, sbaragliando così ogni concorrenza.

È altrettanto vero però che questa strategia richiede anche un certo impegno: programmare una playlist può sembrare un’operazione semplice, ma invece necessita una pianificazione nei minimi dettagli.

Come scegliere la musica nel proprio locale

Ecco la regola d’oro da rispettare durante la scelta della musica nel proprio locale: stupire la clientela. Le canzoni infatti devono essere scelte avendo come obiettivo primario quello di creare una sensazione di ricordo nel consumatore.

Abbiamo visto come la scelta di una playlist personale possa dare maggiori frutti. Ma personale non significa assecondare esclusivamente i propri gusti, ma significa tener conto delle proprie preferenze ma seguire comunque le strategie di marketing per la clientela. La musica deve quindi richiamare al messaggio del brand e rispecchiare i valori del proprio locale.

Ovviamente la scelta sarà influenzata anche dal genere di locale: per un ristorante con un’atmosfera calda e romantica può essere adatta ad esempio la musica jazz, mentre invece per un pub o un bar possono andare bene anche canzoni più movimentate. La scelta può ricadere sia su canzoni poco conosciute che sulle hit, l’importante è che siano capaci di coinvolgere.

Gli errori da evitare assolutamente

Abbiamo visto quindi quali sono i motivi per i quali è importante utilizzare la musica nel proprio locale, ma è necessario conoscere anche una serie di mosse che possono risultare sbagliate. Uno degli errori più comuni è non aggiornare la playlist: una volta corroborata la fidelizzazione della clientela con una lista di canzoni, non significa che questa debba essere mantenuta in eterno. Il cambiamento è fondamentale in una buona strategia di comunicazione.

Un altro sbaglio classico è poi rappresentato dal volume. In questo caso è sconsigliato a prescindere il volume troppo alto, ma è anche importante garantire il giusto tono in base alle ore della giornata.

Infine, è fondamentale assicurarsi una buona distribuzione del suono, acquistando impianti sonoro di qualità in grado di diffondere la musica in ogni angolo del proprio locale in maniera equa.