Pasqua 2020: una preghiera solenne in edizione digitale

Una Pasqua insolita, questa del 2020, che sarà all’insegna della spiritualità ma anche della distanza sociale imposta dalla quarantena.

Per questo, sono tantissimi gli artisti che si stanno attivando per omaggiare il pubblico con qualche iniziativa online e, tra questi, anche il gruppo di cantanti che opera dietro le quinte dell’associazione culturale “Noi per Napoli”.

Alle ore 12 dell’8 Aprile 2020, infatti, nel giorno del Giovedì Santo, attraverso il canale YouTube ufficiale del tenore Luca Lupoli e del soprano Olga De Maio partirà un appuntamento con la première della “Preghiera Dal Tuo Stellato Soglio“, tratta dal “Mosè in Egitto” di Rossini, proposta anche sugli account social dell’associazione come invito ad una preghiera collettiva, in ottica di condivisione, restando distanti ma vicini.

Una dedica alle vittime della pandemia e a chi soffre per le conseguenze di questo lockdown massivo, attraverso un canto corale che si rivolge direttamente alla misericordia divina affinché la Santa Pasqua diventi, oggi più che mai, anche un momento di passaggio, di redenzione, di resurrezione da questo presente così incredibile, per certi versi, ma difficile e terribile per altri.

#IoCantoAcasa

Un appuntamento che si inserisce all’interno dell’iniziativa #IoCantoAcasa a cui ha aderito, sin da subito, anche il duo De Maio – Lupoli e che sta diventando un importante punto di riferimento, per il popolo del web e gli amanti dell’arte e della canzone classica, proprio attraverso i canali social ufficiali dei due artisti e dell’associazione “Noi per Napoli”.

Un canto corale, dicevamo, a cui parteciperanno anche il tenore Lucio Lupoli, l’arpista Gianluca Rovinello, il flautista Vittorio Oriani e la pianista Nataliya Apolenskaya, il tutto con l’introduzione del giornalista Giuseppe Giorgio.

Un modo per restare a casa, protetti e al sicuro, senza rinunciare, però, al valore spirituale e profondamente religioso di un giorno tanto importante, per noi italiani, come quello della Pasqua.