Voce da soprano e tecnica: 5 cose da sapere!

Prendersi cura del proprio canto significa mantenere la propria voce sempre allenata ed in salute.

Quando parliamo di soprano, in genere, ci riferiamo al registro più acuto delle voci femminili o bianche: ma quali sono le raccomandazioni e gli esercizi che un performer del genere non deve mai dimenticare?

Ecco 5 cose da sapere per un soprano DOC!

#1. Postura corretta

La prima questione da non tralasciare è quella della postura: spalle rivolte indietro e posizione eretta, infatti, aiutano la capacità polmonare e contribuiscono ad ottenere performance sempre di alto livello… senza contare che hanno anche un’indiscutibile componente estetica molto elegante!

#2. Respirazione

Anche la respirazione è fondamentale per chi ha fatto della voce un mestiere e una ragione di vita, e chi studia canto lo sa bene: bisogna imparare a respirare col diaframma, gonfiando la pancia a lasciando immobile il petto, in modo da gestire e trattenere meglio l’aria a disposizione e ottimizzare anche la riuscita di battute lunghe e impegnative.

È l’unico modo per avere un fiato da soprano!

#3. Riscaldamento e raffreddamento della voce

Altro tassello: il riscaldamento della voce.

È fondamentale esercitarsi in un luogo tranquillo e in assoluta serenità, partendo da note gravi ed arrivando, pian piano, a quelle più acute, attraversando tutto il pentagramma e allenando la voce proprio come se la portassimo in palestra.

Allo stesso modo, dopo un concerto o una lunga esercitazione, per risanare le corde vocali ormai stressate bisogna “raffreddare” la voce, come si dice, mangiando o bevendo qualcosa di fresco. Occhio solo a non farlo subito dopo l’esibizione per evitare sbalzi di temperatura!

#4. Pronunciare le vocali “intonate”

È fondamentale per i cantanti e per i doppiatori: pronunciare le vocali nel modo giusto significa curare nel dettaglio la riuscita delle proprie performance.

Nel caso dei soprano, però, è ancora più importante: si tratta di un vero e proprio allenamento per affinare la propria tecnica. In sostanza, si mantiene la nota sulla prima vocale e, successivamente, si pronunciano tutte le altre senza cambiare intonazione.

#5. Scale

Infine, un esercizio che è comune a tutti coloro che si intendono di canto lirico (e non solo): le scale.

Intonando per intero scale ascendenti o discendenti non solo si impara a tenere e gestire le note, ma si rafforzano i muscoli che si utilizzano per cantare, migliorando in toto il controllo della voce!